Placenta e patologia ostetrica

Quando parliamo di placenta, ci riferiamo a quel substrato assolutamente fondamentale per quanto riguarda l’inizio, nonché la continuazione della gravidanza. Il primo momento critico è rappresentato da quello che si chiama Impianto. L’importanza è legata al fatto che ci sono diversi casi di gravidanze non conosciute fino ai mesi avanzati e riconoscibili solo tramite un…

Dettagli

Vulvodinia

La vulvodinia è un disturbo vissuto come un disagio, spesso descritto come una sensazione di dolore e di bruciore nell’area vulvare pur in assenza di lesioni cliniche visibili. Se questa condizione non è estesa all’intera vulva ma solo al vestibolo (la zona compresa tra l’introito vaginale e la parte interna delle piccole labbra) si parla di vestibulodinia; si…

Dettagli

Vampate di calore

Le vampate di calore sono improvvise sensazioni di aumento della temperatura corporea associate soprattutto alla menopausa, ma che possono colpire anche gli uomini. Nelle donne in menopausa sono in genere più intense a livello del volto, del collo e del petto, dove la pelle si può arrossare. Possono essere associate a un aumento della frequenza…

Dettagli

Vaginite

La vaginite è l’infiammazione della vagina. Può manifestarsi con secrezioni bianche o giallastre, talvolta maleodoranti, e può comportare prurito e bruciore. È favorita dai cambiamenti del ph vaginale, che riducono il fisiologico equilibrio dei batteri normalmente presenti, in vagina, favorendo l’ingresso di germi patogeni. La vaginite può essere causata da batteri (Gardnerella), funghi (Candida) e…

Dettagli

Vaginismo

Il vaginismo è una reazione condizionata che probabilmente risulta dall’associazione di dolore e paura ai tentativi di penetrazione vaginale o anche alla sola fantasia di penetrazione. Lo stimolo negativo originario può essere stato dolore fisico o angoscia psicologica. La condizione dolorosa può in certi casi essere ancora attuale, ma in altri casi essa non è…

Dettagli

Ureaplasma

Nell’uomo causa soprattutto uretriti, cioè infiammazioni all’uretra, che è il condotto dal quale fuoriescono la pipì e lo sperma. Il sintomo principale è la comparsa di un fastidioso bruciore prima di fare la pipì. Dall’uretra, l’infezione può facilmente raggiungere i testicoli e la prostata provocando epididimiti e prostatiti. Se non curata in modo efficace può…

Dettagli

Tumore dell’endometrio

Il tumore dell’endometrio rappresenta la principale neoplasia dell’utero e il più frequente tumore ginecologico nei paesi maggiormente industrializzati, occupando il quarto posto tra le cause di cancro nel sesso femminile, dopo il tumore della mammella, del colon e del polmone. Dopo un incremento tra gli anni ’60 e ’70 del Novecento, l’incidenza di questa patologia…

Dettagli

Tumore all’utero

Il tumore del corpo utero colpisce la parte superiore dell’organo, in cui trova alloggio il feto durante la gravidanza. Questa porzione dell’organo è costituita da tre tipi di cellule: quelle epiteliali e ghiandolari costituiscono il rivestimento interno dell’organo (endometrio), quelle muscolari lo strato più esterno (miometrio) la cui contrazione è fondamentale ai fini dell’espulsione del…

Dettagli

Tumore all’ovaio

Le ovaie sono due piccoli organi a forma di mandorla che fanno parte dell’apparato genitale interno femminile. Oltre alla funzione riproduttiva (sono le gonadi femminili), svolgono una funzione endocrina, secernendo gli estrogeni e il progesterone. Il tumore dell’ovaio o carcinoma ovarico insorge quando le cellule dell’ovaio crescono e si dividono in modo incontrollato. I tumori…

Dettagli

Tricomoniasi

Cause La malattia è provocata da un protozoo, il Trichomonas vaginalis, che infetta la vagina e le vie urinarie. E’ la IST più diffusa nel mondo.   Trasmissione Principalmente attraverso i rapporti vaginali; esiste la possibilità di contrarre l’infezione attraverso lo scambio di oggetti per il piacere sessuale. E’ rarissima ma possibile il contagio del…

Dettagli

Sterilità

Quali sono le cause della sterilità femminile? Esistono vari fattori che causano infertilità o sterilità nella donna. La maggior parte sono irreversibili, ma quelli legati ad alterazioni dell’anatomia possono essere risolti con un intervento chirurgico. Gli studi dimostrano sempre di più che la qualità dell’ovulo è di fondamentale importanza e che questa è in stretta…

Dettagli

Secchezza vaginale

In ginecologia la secchezza vaginale viene tipicamente collegata alla carenza di estrogeni, ormoni femminili essenziali per la fertilità e la buona salute della vagina. Con la loro azione, gli estrogeni mantengono il pH locale a valori leggermente acidi (intorno a 4.5), stimolano le secrezioni cervicali e mantengono la normale elasticità dei tessuti. La carenza di…

Dettagli

Ritardo ciclo mestruale

Ciclo in ritardo? La prima spiegazione che si fa spazio nella mente è (quasi sempre) il principio di una gravidanza, voluta o meno, seguita da altre ipotesi. Sgombriamo il campo da un luogo comune: se il ciclo non arriva, ritarda di alcuni giorni, di una settimana oppure di più settimane (in questo caso si parla…

Dettagli

Rilassamento vaginale

Si definisce lassità, è una condizione di tensione inferiore alla norma delle strutture vaginali e pelviche, che, per diversi motivi, possono avere perso la loro tonicità e resistenza. La perdita dell’architettura strutturale ottimale della vagina, nella condizione nota come rilassamento vaginale, vede i muscoli sono rilassati e tendenzialmente atoni, con ridotti forza e controllo. Il…

Dettagli

Prurito vaginale

Il prurito vaginale è una fastidiosa sensazione che segnala la presenza di un’irritazione dei tessuti della vagina o della vulva. Nella maggior parte dei casi non si tratta di un disturbo pericoloso, ma non è da escludere che alla sua base ci sia un’infezione che richiede un trattamento specifico per contrastare peggioramenti o complicazioni. Il…

Dettagli

Prolasso uterino

All’origine del prolasso uterino si rileva in genere un indebolimento del pavimento pelvico, una struttura composta da muscoli, legamenti e tessuto connettivo che svolge principalmente due funzioni: – sostiene organi come l’utero, la vescica, l’intestino retto, – permette il passaggio dell’uretra, del canale vaginale e dell’ultima parte del retto. Se le strutture muscolo-ligamentose che compongono…

Dettagli

Premenopausa

Con il termine “premenopausa” spesso si identifica il periodo prima della menopausa, quei 5-10 anni in cui iniziano a manifestarsi i primi “scombussolamenti” del ciclo e non solo. Verso i 40-45 anni alcune donne iniziano a percepire che sta succedendo qualcosa al proprio corpo ma non sono sicure che quel ritardo del ciclo, o 1…

Dettagli

Polipi endometriali

Un polipo endometriale è una neoformazione che si sviluppa all’interno della cavità uterina. È diverso da un fibroma uterino (leiomioma) in quanto i fibromi hanno origine dalla muscolatura uterina e quindi possono presentarsi in qualsiasi parte dell’utero-interno (sottomucoso), esterno (sottosieroso) o nella parete (intramurale). I polipi invece provengono dal rivestimento dell’utero stesso. Dal momento che…

Dettagli

Patologie vaginali

Le infezioni vaginali sono disturbi che riguardano l’apparato genitale femminile e sono la causa più frequente di un consulto ginecologico. Le infezioni vaginali sono affezioni molto comuni (diagnosticate a oltre il 25% delle donne) che possono essere di natura batterica, fungina o virale. Le più comuni infezioni vaginali sono: La Vaginite, ovvero l’infiammazione di natura infettiva a…

Dettagli

Ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico è uno dei più comuni disordini endocrini nelle donne in età riproduttiva. È caratterizzata da disfunzioni ovulatorie, iperandrogenismo e presenza all’ecografia di ovaie con aspetto policistico. Può avere ripercussioni sia sull’aspetto riproduttivo sia su quello metabolico. Quali sono le cause della sindrome dell’ovaio policistico? Le cause non sono ancora chiare, probabilmente…

Dettagli

Neoplasie Ovariche

Il tumore ovarico è una neoplasia che interessa le gonadi femminili. La classificazione dei tumori dell’ovaio (o gonade femminile) si basa sulla sede ovarica dalla quale si sviluppano i tumori stessi. Si distinguono dunque: – Tumori dell’epitelio germinale (o epitelio di superficie o celomatico). Questi tumori si generano dall’epitelio che ricopre esternamente l’ovaio. Costituiscono la…

Dettagli

Neoplasie endometriali

Il tumore dell’endometrio rappresenta la principale neoplasia dell’utero e il più frequente tumore ginecologico nei paesi maggiormente industrializzati, occupando il quarto posto tra le cause di cancro nel sesso femminile, dopo il tumore della mammella, del colon e del polmone. Dopo un incremento tra gli anni ’60 e ’70 del Novecento, l’incidenza di questa patologia (ossia…

Dettagli

Neoplasia intraepiteliale vulvare – vin

Sintomi di neoplasia intraepiteliale vulvare (VIN) La neoplasia intraepiteliale vulvare (VIN) è lo stato precanceroso che nei casi di 80% può piombo a cancro vulvare. I sintomi di questa circostanza comprendono itching e dolore, masterizzazione o ritenere di formicolio sopra l’area commovente. Ci sono aree del rossore e delle toppe biancastre che sono sollevate e…

Dettagli

Neoplasia intraepiteliale vaginale – vain

La neoplasia intraepiteliale vaginale (vaginal intraepithelial neoplasia, VaIN) è una patologia rara e poco conosciuta. Fattori di rischio diversi dall’infezione da virus del papilloma umano (human papillomavirus, HPV) potrebbero essere legati all’insorgenza e all’evoluzione di alcune VaIN. Metodi In questo articolo vengono riportati i risultati ottenuti dopo analisi di 75 pazienti affette da VaIN, da…

Dettagli

Neoplasia cervicale intraepiteliale – cin

La neoplasia intraepiteliale cervicale è la conseguenza di un’infezione virale causata dal Papillomavirus umano (HPV), un virus molto comune che può infettare le cellule che rivestono diversi organi dell’apparato genitale sia femminile che maschile (cervice uterina, vagina, vulva, pene, scroto), il perineo, la regione perinanale, le tonsille e la base della lingua. L’HPV si trasmette…

Dettagli

Nausea in gravidanza

La nausea è il disturbo più frequente e fastidioso in gravidanza. Colpisce circa il 90% delle gestanti in particolar modo nel primo trimestre, anche se in alcuni casi inizia a manifestarsi dopo due settimane dal concepimento. Generalmente, la nausea compare tra la quinta e l’ottava settimana di gestazione, raggiungendo l’apice tra la dodicesima la quattordicesima.…

Dettagli

Mycoplasma

Il Mycoplasma genitalium, conosciuto anche con le sigle MG e Mgen, è un piccolo batterio Gram-Positivo appartenente al peculiare genere Mycoplasma, un insieme di microorganismi che non presenta una parete cellulare attorno alla membrana cellulare. Ciò li rende inattaccabili da antibiotici comuni come la penicillina e o i beta-lattamici, che hanno come obiettivo proprio la…

Dettagli

Mola vescicolare

La mola vescicolare colpisce in genere le donne dai trentacinque ai quarant’anni: di seguito i sintomi più comuni per imparare a riconoscerla. Quando si ha a che fare con essa, è possibile riscontrare copiose perdite di sangue dai genitali soprattutto intorno alla decima settimana di gravidanza. Le perdite possono cambiare colore e densità, dal rosso…

Dettagli

Minaccia d’aborto

Perdite di sangue più o meno abbondanti, da sole o accompagnate da dolori al basso ventre e nella zona renale, come da mestruazione in arrivo. Oppure dolori insistenti, anche in assenza di sanguinamento. Sono i sintomi della minaccia d’aborto, una condizione piuttosto frequente nel primo trimestre, visto che interessa il 14-21% delle gravidanze. In presenza…

Dettagli

Mastite

Con il termine “mastite” si fa riferimento a un processo infiammatorio che interessa la ghiandola mammaria. Esistono varie forme di mastite, divise in acute e croniche. Tra le mastiti acute la più nota – e più frequente – è la mastite puerperale – quella, cioè, che insorge durante l’allattamento al seno. Le mastiti acute possono…

Dettagli

Malattie sessualmente trasmissibili

Le malattie sessualmente trasmissibili (MST), dette anche infezioni sessualmente trasmesse (IST) sono infezioni che si trasmettono per contagio diretto tramite contatto sessuale. Sono in genere causate da batteri, virus e protozoi che passano da un individuo all’altro mediante il passaggio, attraverso le mucose, di liquidi biologici infetti. Queste patologie possono colpire gli organi genitali o…

Dettagli

Infertilità

Cause dell’infertilità La specie umana non è molto fertile. Si calcola che, per la donna, la possibilità di essere fecondata, se ha un rapporto nel periodo fertile, non superi il 25% e questa probabilità decresce con l’età dei partner. È classificata come “infertile” o ‘subfertile’ la coppia che non ottiene un concepimento dopo 12 mesi…

Dettagli

Incontinenza

L’incontinenza urinaria è una condizione caratterizzata dalla perdita involontaria di urina. Si tratta di una situazione di estremo disagio, soprattutto dal punto di vista sociale e relazionale, che colpisce in prevalenza le donne. L’incontinenza urinaria, che è anche maschile, si contraddistingue per la perdita di urine occasionale, ad esempio dopo un colpo di tosse o…

Dettagli

Gravidanza extrauterina

La gravidanza extrauterina, come indica lo stesso termine, si verifica quando la gravidanza non si sviluppa nell’utero, come dovrebbe avvenire normalmente, ma l’ovocita fecondato si ferma nella tuba o, in casi più rari, nelle ovaie o nella cavità addominale. Si tratta di un evento che si verifica statisticamente in una percentuale di casi che oscilla…

Dettagli

Gravidanza a rischio

Una gravidanza può essere a rischio in diversi casi. Le cause sono diverse: stress, genere di lavoro svolto, condizioni di vita, e lo stato di salute, oppure complicanze della gravidanza. Quando una donna vive una gravidanza a rischio deve fare attenzione e prendere precauzioni per riuscire a portare a termine il parto senza ulteriori complicanze. È fondamentale riconoscere…

Dettagli

Gonorrea

La gonorrea (conosciuta anche con il nome di blenorragia) è una malattia sessualmente trasmissibile (MST) veicolata dal batterio Neisseria gonorrhoeae, più diffusamente noto come gonococco. Per riprodursi, questo microorganismo necessita di ambienti caldi e umidi. Per tale ragione, infetta: – nell’uomo: i tratti urinari bassi (uretra), causandone l’infiammazione (uretrite); – nella donna: i tratti uro-genitali,…

Dettagli

Fibromi endometriali

Il fibroma, chiamato anche leiomioma o mioma, è un tumore benigno dell’utero che compare frequentemente nelle donne in età fertile. Questa formazione benigna è costituita da cellule muscolari lisce (ovvero dalle stesse unità che compongono il tessuto muscolare dell’utero) miste a tessuto fibroso, cioè un intreccio composto per la maggior parte da fibre collagene, il…

Dettagli

Endometrite

L’ endometrite è l’infiammazione dell’endometrio, vale a dire, del rivestimento interno della cavità dell’utero, dove avviene il processo di annidamento embrionale. L’endometrite acuta è un’urgenza ginecologica poco frequente che avviene in forma iatrigenica dopo un’adesione della placenta postparto o dopo un aborto. La paziente in questa situazione soffre diversi sintomi tipici di un’infezione come febbre, flusso purulento, malessere…

Dettagli

Endometriosi

L’endometriosi rappresenta una patologia benigna di grande interesse in ginecologia e in medicina della riproduzione. Con il termine “endometriosi” si intende la presenza di tessuto endometriale (il tessuto che normalmente si trova solo all’interno della cavità uterina) in sedi “anomale”, ossia diverse da quella fisiologica. È una patologia molto frequente nella popolazione generale e si…

Dettagli

Ectopia cervicale

È un fenomeno più comune di quanto si pensi e riguarda un numero elevato di donne. Nel linguaggio comune viene definita “piaghetta”, ma il termine tecnico è “ectopia” o “ectropion” che significa, appunto, estroflessione. La ‘piaghetta’ è appunto un’estroflessione della mucosa endocervicale e provoca la scomparsa dell’epitelio pavimentoso che normalmente riveste il collo dell’utero. Può…

Dettagli

Disturbi della menopausa

Che cos’è Per menopausa si intende l’ultima mestruazione della donna. Il periodo che precede e segue questo evento è chiamato climaterio, che si divide in premenopausa e postmenopausa. L’ultima mestruazione sta ad indicare la cessazione dell’attività delle ovaie, pertanto la donna termina la sua funzione riproduttiva. Il climaterio inizia con delle irregolarità mestruali e prosegue…

Dettagli

Disturbi del ciclo mestruale

Alterazioni del ciclo mestruale Si parla di alterazioni del ciclo mestruale quando le mestruazioni sono irregolari, cioè quando non arrivano tutti i mesi oppure si presentano più di una volta al mese, con perdite troppo abbondanti o prolungate o anche perdite repentine. Si distinguono diverse irregolarità: – Anomalie del ritmo in cui la cadenza è…

Dettagli

Dispareunia

La dispareunia è il dolore che la donna avverte durante una normale attività sessuale, questo dolore può essere localizzato a livello vaginale, all’introito della vagina o a livello pelvico (cioè avvertito come dolore profondo nella parte bassa dell’addome). Può essere un problema episodico (può capitare nell’arco della vita in maniera occasionale), oppure può essere un…

Dettagli

Dismenorrea

Dolori al basso ventre o in zona lombare, tensione al seno, mal di testa, spossatezza: quando il ciclo mestruale arriva, porta spesso con sé una serie di fastidi che possono rendere “quei giorni” particolarmente lunghi e sgradevoli. Per comprendere quanto sia comune la dismenorrea, ovvero il corteo di disturbi generali o localizzati al basso ventre…

Dettagli

Disfunzioni sessuali femminili

Le disfunzioni sessuali femminili (DSF) sono definite come disordini del desiderio sessuale, dell’eccitazione, dell’orgasmo e/o dolore all’atto sessuale, che comportano disagio personale e un effetto negativo sulla salute e sulla qualità di vita della donna. Le DSF sono spesso concomitanti e multifattoriali, con componenti anatomiche, fisiologiche, mediche, psicologiche e sociali. Gli studi epidemiologici a riguardo…

Dettagli

Desiderio sessuale ipoattivo

Il Disturbo del desiderio sessuale ipoattivo consiste nella forte riduzione o nell’assenza di desiderio di attività sessuale per un periodo prolungato. Numerose sono le patologie, le condizioni e le alterazioni organiche sia maschili che femminili in grado di produrre una diminuzione o un annullamento del desiderio: depressione, menopausa, morbo di Parkinson, criptorchidismo, malattie del fegato,…

Dettagli

Condilomi (virus HPV)

Cause E’ la IST più diffusa nei paesi industrializzati. Deficit immunitari, uso di cortisonici, specialmente locali, e gravidanze possono favorire la malattia visibile. E’ causata da un virus simile a quello che provoca le verruche sulla pelle, il Papilloma Virus (HPV). In realtà gli HPV sono oltre un centinaio e di questi solo alcune decine…

Dettagli

Clamidia

E’ dovuta ad un batterio, la Chlamydia trachomatis, che si trasmette con i rapporti sessuali ed è una delle IST più diffuse nel mondo, soprattutto nelle donne al di sotto dei 25 anni sessualmente attive. Ogni anno si contano nel mondo oltre 90 milioni di nuovi casi; in Italia l’infezione colpisce da 2 a 10…

Dettagli

Cisti ovariche

Le cisti ovariche sono piccole sacche piene di liquido che si trovano all’interno o sulla superficie delle ovaie, due strutture delle dimensioni e a forma di mandorla collocati simmetricamente rispetto all’utero. Gli ovuli destinati alla riproduzione si sviluppano e maturano proprio all’interno di queste ghiandole, per poi essere rilasciati ogni mese durante il periodo fertile…

Dettagli

Ciclo mestruale scarso

Il ciclo mestruale scarso è una condizione caratterizzata dalla riduzione delle mestruazioni, in termini di quantità e durata. Il ciclo mestruale scarso riconosce varie cause: in qualche caso, la condizione è occasionale e non ha significato clinico; altre volte, un flusso con tali caratteristiche ricorre frequentemente. Quest’ultima evenienza rende necessario approfondire i motivi di questo…

Dettagli

Ciclo mestruale irregolare

Le mestruazioni dovrebbero presentarsi ogni 28 giorni. Una scadenza che però non è comune in tutte le donne: molte infatti hanno cicli più corti o cicli più lunghi. Un ciclo irregolare può essere fisiologico, per accertarlo però è sempre bene rivolgersi al ginecologo. Capiamo meglio che cosa sono le irregolarità mestruali e come si affrontano.…

Dettagli

Candida vaginale

La candida vaginale è un termine comunemente utilizzato come sinonimo di candidosi o candidiasi per indicare un’infezione causata da un fungo, solitamente dalla Candida albicans, che “abita” nel cavo orale e all’interno dell’apparato genitale femminile. La candida è la più diffusa e frequente infezione intima femminile che rientra tra le infezioni sessualmente trasmesse (Ist) che…

Dettagli

Anorgasmia

Con il termine anorgasmia si indica l’impossibilità di raggiungere l’orgasmo. Può colpire sia uomini che donne e non va confusa con l’impotenza. Anorgasmia non significa assenza completa di piacere, ma si riferisce soltanto all’orgasmo. Frequentemente l’anorgasmia riguarda in modo esclusivo il rapporto sessuale penetrativo mentre è possibile raggiungere l’orgasmo con altre pratiche di sesso non…

Dettagli

Annessite

L’annessite è una malattia infiammatoria che generalmente interessa le tube uterine e l’ovaio, ma può anche colpire l’utero stesso. Tuttavia l’infiammazione colpisce maggiormente le tube, mentre l’ovaio e l’utero sono colpiti più raramente. L’annessite è purtroppo una condizione in forte crescita, soprattutto tra le giovani donne. Studi statistici ritengono che circa una donna su 4…

Dettagli

Amenorrea

L’amenorrea è l’assenza di mestruazioni. Si può distinguere in primaria, qualora la donna non abbia mai avuto mestruazioni al compimento del sedicesimo anno di età, o secondaria, in caso di interruzione delle mestruazioni per almeno sei mesi consecutivi in una donna con cicli regolari (nel caso in cui le mestruazioni si verifichino ma non ci…

Dettagli