Le vampate di calore sono improvvise sensazioni di aumento della temperatura corporea associate soprattutto alla menopausa, ma che possono colpire anche gli uomini.

Nelle donne in menopausa sono in genere più intense a livello del volto, del collo e del petto, dove la pelle si può arrossare. Possono essere associate a un aumento della frequenza cardiaca e a una sudorazione intensa seguita da un freddo altrettanto intenso. La loro frequenza varia da caso a caso, in genere durano pochi minuti e compaiono soprattutto di notte. La causa esatta non è stata ancora chiarita, ma si pensa che ad essere coinvolti siano soprattutto i cambiamenti ormonali tipici della menopausa e un aumento della sensibilità del sistema di controllo della temperatura corporea, che diventa più sensibile a piccole variazioni.

Fluttuazioni dei livelli ormonali possono essere anche alla base anche delle vampate di calore che colpiscono gli uomini, in particolare una riduzione del testosterone e degli androgeni associata all’invecchiamento.
Sia nelle donne che negli uomini il problema può però essere associato anche a vere e proprie patologie, come l’ipertiroidismo, ma anche un tumore alla prostata, all’ipotalamo o all’ipofisi. Inoltre le vampate di calore possono essere scatenate anche dai trattamenti antitumorali.

Quali malattie si possono associare a vampate di calore? Le patologie che si possono associare a vampate di calore sono le seguenti:
– Attacco di panico
– Cancro alla prostata
– Couperose
– Ipertiroidismo
– Rosacea
– Tumore ai testicoli

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment